L'Occasione (2013)

by corrado meraviglia

/
  • Streaming + Download

    Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.

      €7 EUR  or more

     

1.
01:39
2.
03:22
3.
4.
5.
06:17
6.
02:55
7.
04:45
8.
04:58
9.
02:37
10.
05:37
11.
03:53

about

grazie a tutti quelli che, sapendolo o meno, hanno reso reale questo disco: manuela, michele, peppe, poppy, cristina, chiara, luigi, agata, davide, alessandra, damiano, martina, andrea, gianluigi, giacomo, alessandro, marco, mattia, momo, sara

e ai produttori speciali di musicraiser: alberto farina, andrea vaccaro, stefano cobianchi, valentina cordelli, antonio mustara, daniele bemportato e poi i dresda, francesco, sara, massimo, thomas, enrico, mara, bibi, gemma, valentina, nicola, emiliano, danny, anna, mauro, alice, simone, stefano, isadora

credits

released March 26, 2013

una produzione la fame dischi 2013
registrato e mixato al neosonica studios di londra da manfredo meraviglia
batterie registrate alle nuoveofficinezero di roma da nicola d'amati
testi e musiche corrado meraviglia
corrado meraviglia - voce, chitarra, tastiere, programming
giulio cantagallo - basso
lorenzo valerio - batterie
jesse - cori
alessandro morini (mary in june) seconda voce luccica
manfredo - cori scatole

tags

license

Track Name: L'Occasione
ora
hai davanti l'occasione
di scegliere con calma
senza dire troppe cose

presto
mentre tutto fa silenzio
esprimi un desiderio
senza dire troppe cose
Track Name: Vacanza
convincimi che non è questo il momento perfetto per andare via
convincimi che avere previsto tutto non è mai una buona idea
convincimi tu trova il ritmo e la forma che mi metta in difficoltà
convincimi tu che la spinta che sento non è solo
una nuova fantasia

addestrati a stare bene
minimizzare e sopravvivere
adattarsi trovare soluzioni
attrezzati al meglio anche per morire senza disturbare

stavo soffocando così sono uscito e ho camminato per quasi due ore
sul lungomare ho visto le ragazze giocare a pallavolo
e tanta gente che prendeva il sole
lo sentivo che mancava così poco che mancava così poco per capire
lo sentivo che mancava così poco quindi ho continuato
a camminare

addestrati a stare bene
minimizzare e sopravvivere
adattarsi trovare soluzioni
attrezzati al meglio anche per morire senza disturbare


lo sentivo che mancava così poco
lo sentivo che mancava così poco
lo sentivo che mancava così poco
che mancava così poco
quindi ho continuato a camminare
a camminare
Track Name: Sam (Unmade in HK)
22 agosto 1999
tu non ti senti bene
e starai male per due giorni
sarà lo sbalzo di temperatura
o il viaggio di 15 ore

io guardo immagini di un incidente alla televisione
il volo numero 642 era previsto poco dopo il nostro
sembra sia stata colpa del tifone
consigliano di non uscire

hanno l'aria condizionata dappertutto
e io ho già sviluppato dipendenza
dalle lattine di caffé
dai posti asettici
che calmano le mie inquietudini

presto il millennio si concluderà
ma noi non siamo interessati
sto sveglio e guardo i grattacieli dalla finestra
sento che quando torneremo
sento che tutto sta già per finire

i neon davanti alle candele
illuminano altari e marciapiedi
illuminano le preghiere
magari ci farebbe bene
forse dovremmo rimanere

che qui nessuno ci conosce
qui viene facile decostruire
potremmo ritornare come nuovi
qui riesco ancora a crederlo possibile
dovremmo perdere i biglietti e poi sparire

lo scorso luglio hong kong
è stata colpita da un tifone eccezionale
era da 13 anni che non succedeva
era dal 1999
poi nessuno di noi due è cambiato
che poi nessuno di noi due è cambiato
almeno
non quella volta
Track Name: La Bella Stagione
comprerò tutte le case al mare
comprerò stabilimenti e sdraio da bruciare
non serve più
non basteranno più gli alibi stagionali
non basteranno più
i tuoi mezzi sorrisi
i tuoi costumi interi

sarebbe bello, mi piacerebbe
fidarmi ancora di quello che dici
che basta il sole, che basta uscire
magari poi la sera andare a ballare
e non ne faccio una questione morale
sicuramente per qualcuno funziona
ma la tua idea di rinascita
è accumulare cose rotte dentro gli armadi

vorrei sottrarti alla tua soluzione
ma è ora di godersi un'altra bella stagione

comprerò tutte le case al mare
comprerò stabilimenti e sdraio da bruciare
non serve più
non basteranno più gli alibi stagionali
non basteranno più
i tuoi mezzi sorrisi
i tuoi costumi interi

e l'anno scorso me lo ricordo
la tua faccia sconfitta dopo le vacanze
e l'anno scorso me lo ricordo
forse perché era uguale a quello precedente
ma tu mi guardi, non vedi l'ora
hai l'espressione delle foto da bambina
quindi mi arrendo, ma non ti seguo
stavolta passo, e resto a casa

per quest'anno non cambiare
stessa spiaggia stesso male

non serviranno più
non basteranno più

non basteranno più
gli alibi stagionali
i tuoi costumi interi
i tuoi mezzi sorrisi
Track Name: Scatole
9 scatole
23 sacchetti
1 valigia

9 scatole, 23 sacchetti,1 valigia
qualche mobile spaccato

non sarebbe male
per una volta aprirle
e non avere idea

non sarebbe male
trovarci qualcosa di nuovo
almeno un imprevisto

ho paura che sia stata un'illusione ottica
a convincerci che tutto può cambiare
spostandosi di qualche metro
trovando un nuovo ordine alle stesse cose
che non ho voglia neanche di andare a cercare

dentro le scatole

ho lasciato anche il lavoro
proprio come avevo detto tante volte
certo che ormai nessuno ci credeva
ci ho messo solo qualche anno
a quanto pare serve spazio per farsi coraggio
prendere bene la rincorsa

era il solo modo di sottrarsi agli alibi e alle scuse
per non farsi più domande
le scuse che ti fanno rimandare
adesso non posso pensarci
domani devo alzarmi presto
e ora che ho il tempo resta da capire
come ridare vita a tutta questa roba che mi porto dietro

dentro le scatole

ogni promessa
che non ricordo
è qui da qualche parte
chiusa nelle scatole che aspetta

e ogni promessa
che abbiamo fatto
e non si è mai avverata
è chiusa qui da qualche parte che mi aspetta

ogni promessa
che abbiamo fatto
è qui da qualche parte
che mi aspetta
è qui da qualche parte
è qui da qualche parte
ogni promessa che non si è avverata
è qui da qualche parte
che mi aspetta
Track Name: Lampione
sotto la luce
ti guardo attentamente
come se questa sera
fosse la prima volta
però mi rendo conto
con un certo imbarazzo
che io non ti conosco

su quelle labbra
che mi hanno conquistato
davvero troppo in fretta
che cosa ho immaginato
in quella sigaretta
che fumi lentamente
che cosa ho immaginato

nella mia testa
ti ho fatto recitare tutte le battute
avevo voglia di qualcosa di speciale
e io non ho pazienza
quindi ti ho dato tutte le parti migliori

e tu forse per compiacermi
non hai provato neanche a improvvisare
ti sei accontentata
di essere il recipiente per la mia immaginazione

e ora che l'ho capito
che cosa posso dire
come potrei scusarmi
quanto potrà valere

sotto la luce
ti guardo attentamente
come se questa sera
fosse la prima volta
perché mi rendo conto
che non meritavi niente
di quello che è successo
nemmeno di incontrarmi

ora mi guardi
ora che hai finito di fumare
dimmi qualunque cosa
dimmi qualcosa di sbagliato
sotto questo lampione
dimmi qualcosa
tu
Track Name: Le Mie Manie
darsi dei tempi
per scegliere il momento giusto
decidere il percorso
e calcolare gli imprevisti
è necessario in ogni cosa
conoscere i dettagli
dividere il lavoro in spazi equidistanti
comprimere ossessioni
ottimizzarle per andare avanti

le mie manie
sono la rete che mi aiuta a mantenermi stabile
e che mi immobilizza
le mie manie
non so se mi impediscono di rendermi ridicolo
o troppo spesso anche di essere vivo

forse mi avete visto
giocare con i tasti del telefono
probabile che fosse solo una finzione
lo schermo da fissare è l'ideale
per sfuggire ai vostri sguardi
o bere qualche cosa
anche se non ho voglia
anche se non ho sete
ora che ho rivelato i miei diversivi
per la prossima volta
dovrò inventarmi qualche cosa di speciale

le mie manie
sono la rete che mi aiuta a mantenermi stabile
e che mi immobilizza
le mie manie
non so se mi impediscono di rendermi ridicolo
o troppo spesso anche di essere vivo

in mia difesa dirò che con l'istinto
ho spesso fatto le peggiori scelte
in mia difesa i miei colpi di testa
son quasi sempre stati contro il muro
ma anche la logica che padroneggio così bene
non è più divertente

le mie manie
sono la rete che mi aiuta a mantenermi stabile
e che mi immobilizza
le mie manie
non so se mi impediscono di rendermi ridicolo
o troppo spesso anche di essere vivo
Track Name: Possibilità
troppo tempo per pensare
per pesare le parole che mi hai dato
che non sanno farsi strada
che non riesco a metabolizzare
come suoni che tu lasci uscire dalle labbra
le guardo evaporare
dalle tue labbra
puoi venire più vicino?
mi devi scusare
sono materiale
sono

quante possibilità ti dai?

mi disturba la facilità con cui prendi le distanze
poi ritorni e mi concedi la tua confusione
suggerisci una nuova strategia
che non faccia male
che ci faccia uscire interi
suggerisci le parole di una filastrocca
che mi faccia stare bene
che mi faccia addormentare

quante possibilità ti dai?
quante possibilità ti dai?
Track Name: Folkpop
amico mio
è solo una brutta giornata
che cosa potrei raccontarti
quali consiglii potrei dare
amico mio
forse mi hai sopravvalutato
lo sai che ognuno sceglie la sua verità
e quasi sempre poco interessante

e forse si, pensiamo troppo spesso alle nostre case ancora vuote
perdiamo troppo tempo a immaginare conseguenze e posizioni
a valutare il peso delle nostre azioni
perché è più facile cantare una canzone che ricominciare
e non è vero che se hai perso tutto
allora non hai più paura di sbagliare
allora non hai più paura

amico mio
c'è l'imbarazzo della scelta
anche se a volte poi la scelta è un'illusione
e a noi rimane solo l'imbarazzo

ma no, oggi no
non darmi retta, stiamo in silenzio
oh no, oggi no
senti che vento, senti che

amico mio
sapevi che non era facile
ammettere di aver sbagliato
chiedere scusa al mondo per il malinteso
e dopo
Track Name: Luccica
organizzati, certo
organizzati bene
siamo partiti presto
siamo partiti senza esitazione

e forse la destinazione
nessuno se la ricordava bene
ma il viaggio era pianificato nel dettaglio
meglio riposare
essere pronti a ripartire

guarda come luccica l'asfalto
dopo che ha piovuto
guarda come luccica l'asfalto
mentre corriamo

e quando ci è sembrato
di essere quasi arrivati
era già buio
però ci sentivamo certi

e quando ci è sembrato di essere arrivati
stanchi che non riuscivamo a respirare
non c'era nessuno

non c'era
nessuno

guarda come luccica l'asfalto
dopo che ha piovuto
guarda come luccica l'asfalto
mentre corriamo

non ho mai provato a spiegarti
non hai mai provato a spiegarmi
non ho mai provato a spiegarti
eravamo sempre
troppo
stanchi

ma io non ho più voglia di dormire
io non ho più voglia di dormire
Track Name: Trasparente
per quanti centimetri
posso permettermi di desiderare
per questa pelle
qualche breve carezza e spazi di quiete

senza per questo alterare
nessun delicato equilibrio
senza compromettere irrimediabilmente
il naturale procedere della stagione

in quale misura poi
mi posso muovere scopertamente
cercando in fondo a queste braccia
un angolo di tregua
fatta di carne e sangue
e battiti di cuore

senza per questo turbare
l'immagine che così bene mi racchiude
senza attivare insospettabili
rigurgiti morali e buoni consigli

no
se non gli do un nome non è
perché sia trasparente
non è per niente complicato e vorrei
vorrei

se non gli do un nome non è
perché sia trasparente

e se non gli do un nome non è
perchè sia trasparente
non è per niente complicato e vorrei
adesso un bacio in fronte
e una benedizione
prima di andare via

prima di andare via